Lipofilling al seno

Secondo una recente indagine è stato appurato che sono moltissime le donne che per aumentare il proprio seno ricorrono al lipofilling. MA cos'è il lipofilling?

Si tratta di un metodo naturale, sicuro che non comporta rischi o complicanze. Attraverso questo metodo è possibile estrarre da alcune zone del corpo (cosce, fianchi, addome) il grasso per poi trasferirlo nella zona da trattare. Si tratta di un intervento non invasivo.

Quali sono i vantaggi che si possono ottenere da questa metodica?

  • il grasso trasferito permane per tutta la vita
  • non esiste la possibilità di sviluppare intolleranze o allergie
  • è un metodo economico rispetto alle altre procedure utilizzate
  • dona un risultato naturale e duraturo nel corso del tempo

Ecco come avviene l'intervento:

Il grasso viene prelevato alla paziente con tecnica sterile, attraverso  apposite cannule. Il grasso viene trattato e purificato e iniettato nuovamente nelle zone che richiedono un aumento di volume.

Nel punto di ingresso della cannula viene eseguita una piccola incisione, ma che sarà successivamnete chiusa con dei cerotti appositi o con un punto di sutura. A guarigione avvenuta non si intravederà nessun tipo di cicatrice.

Il prelievo di grasso per il lipofilling del seno viene eseguito in associazione alla liposcultura. Tuttavia per poter ottenere un buon aumento di volume del seno è necessario prelevare una buona quantità di tessuto adiposo.

A livello del seno non si evidenzierà nessun tipo di cicatrice perchè gli aghi utilizzati sono molto sottili e non lasciano nessun segno.

L'intervento viene eseguito in regime di day-hospital e dura all'incirca trenta minuti. E' molto importante che dopo l'intervento la paziente mantenga il proprio peso corporeo poichè una diminuzione andrebbe a ridurre il volume di tessuto adiposo innestato nel seno.

Possibili complicanze?

Si potrebbero manifestare dopo l'intervento gonfiore ed ecchimosi che tendono generalmente a scomparire nell'arco di 15-20 giorni al massimo. Le infezioni sono rare, tuttavia il medico prescriverà comunque sia un antibiotico al fine di prevenire il rischio infettivo.

Dal giorno dopo l'intervento, sarà possibile riprendere nuovamente la propria attività lavorativa. Naturalmente non si dovranno effettuare sforzi o quant'altro. Generalmente non sono presenti dolori dopo l'intervento, però in caso è possibile tenerli a bada attraverso la somministrazione di antidolorifici. Non si sono limitazioni nell'alimentazione.